Cielo stellato nel gennaio 2008

04/01/2008

Il nuovo anno è stato accolto con imponenti spettacoli pirotecnici in alcuni villaggi e città del nostro Paese, invitando molte persone ad alzare gli occhi al cielo. Ma anche senza frangia e lucine colorate… il cielo di gennaio è impressionante!

Luna: A gennaio possiamo aspettarci per prima l’8 del mese una posizione di luna nuova del nostro satellite terrestre. Finalmente il 22 splende pienamente nel cielo.

Pianeti: con un po’ di fortuna, Mercurio può essere trovato basso a sud-ovest nel cielo serale nella seconda metà del mese.
Venere continua ad essere la stella del mattino nel profondo est.
Marte può essere osservato come un pianeta particolarmente luminoso dalla sera ad est fino al mattino ad ovest.
Giove può essere visto nel cielo mattutino in Toro a partire dalla metà del mese.
Saturno sorge nelle ore tarde della sera con la costellazione del Leone.
Urano può ancora essere visto nella costellazione dell’Acquario nelle prime ore della sera con un binocolo luminoso.
Nettuno non è visibile.

Costellazioni:
Il mese di gennaio fa risplendere tante meravigliose costellazioni con stelle particolarmente luminose. Quindi Kapella, la stella principale del Fuhrmann, alta allo zenit, o a sud le stelle luminose del cacciatore del cielo Orione. Per non dimenticare, ovviamente, Procione nel Cane Piccolo o Sirio nel Cane Grande. Queste stelle appartengono all’esagono invernale, che comprende anche Aldebaran in Toro.
Il Leone è già visibile nel cielo orientale come una tipica costellazione primaverile.

Oggetti celesti speciali:
La cometa 8P/Tuttle sarà ancora osservabile a gennaio, ma perderà luminosità e potrà essere vista solo con un binocolo.
Le Quadrantidi, lo sciame meteorico più importante di gennaio, raggiungono il loro massimo il 4.